Cerca nel sito

Banner
Share

Attiviamo il blog aziendale per comunicare all'esterno della nostra azienda ciò che viene discusso nel lavoro di tutti i giorni.

Riteniamo che mostrare i nostri pensieri e gli argomenti delle discussioni che avvengono in uffiico possano comunque costituire per il lettore della rete una chiave di lettura del nostro modo di essere e che in ogni caso, si spera, possa innescare curiosità verso le tematiche sostenibili.

Naturalmente sarebbe per noi molto importante avere il contributo dei visitatori, qualsiasi esso sia; unico limite, rispettare le regole del bon ton della rete.  



Lun

04

Mar

Sul costo del certificato energetico: parte 2 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Share

Il precedente post era incentrato sul costo di una certificazione qualora il tecnico segua un approccio pragmatico alla sua realizzazione: questo post parla invece di un approccio che potrebbe essere definito etico alla certificazione energetica

In questo approccio il tecnico approfondisce con strumenti tecnologici (ad esempio termografi)  le caratteristiche fisiche di un edificio, i generatori di calore (caldaie o pompe di calore) e tutti i carichi elettrci che non dipendono dal comportamento dell'utente come ad esempio la presenza di una pompa di sollevamento per l'acqua o per lo scarico fognario.

Per poter procedere con questa analisi il tecnico provvede con una termocamera dal costo di almeno 1.000 euro per i modelli meno dettagliati ma può arrivare anche a 15.000 euro per termocamere ad altissima definizione. Poi c'è la fase di raccolta delle informazioni su l'involucro edilizio. I dati sulle murature, sugli infissi, sui solai potrebbero essere presi, se presente, da una relazione finale dei lavori redata dal direttore dei lavori o in caso di non disponibilità potrebbe essere necessario effettuare dei saggi distruttivi sugli elementi oggetto di indagine. Quest'ultimo caso è assai raro e adoperato solo incaso di contestazioni anche perchè, in situazioni standard, sono informazioni che un tecnico di esperienza riesce a cogliere sinteticamente leggendo il manufatto edilizio. Nel caso degli infissi il calcolo deve essere preceduto da un accurato rilievo dello stesso onde poter inserire i dati geometrici raccolti nelle apposite formule previste dale norme UNI .

La raccolta prosegue con l'analisi del generatore che spesso si risolve nella lettura dei dati di targa del/i generatore/i e con la raccolta dei dati inerenti i carichi elettrici provenienti da tutte quelle apparecchiature che necessitano per il corretto funzionamento igienico sanitario dell'immobile: ne sono un classico esempio le pompe per il sollevamento delle acque bianche o anche di quelle nere. I tempi necessari al tecnico per la raccolta dei dati necessita di almeno una giornata intera di lavoro.

Comunque una volta raccolte queste informazioni il tecnico torna allo studio ed elabora tutti i dati spesso attraverso software allo scopo preparati da software house specializzate: per quanto il software possa ridurre sensibilmente il tempo necessario per il calcolo della classe energetica tuttavia l'entry data e la stampa del certificato con controllo dei dati e studio di fattibilità tecnico economica di un intervento di miglioramento (obbligatoria la sua presenza) , richiedono almeno una giornata di lavoro.

Bene come spero dimostrato occorrono minimo due giornale lavorative. ASe si aggiungono i costi di spostamento, ammortamenti e tasse ecco che arrivare ad un costo di 500,00 euro non è un furto!
Anche perchè, come ben sappiamo, quasi la metà va in tasse.

In conclusione, qual'è il gisuto prezzo di un certificato energetico? Al mercato l'ardua sentenza.

 


( 1 Vote )
 

Dom

17

Feb

Energie rinnovabili e scelta per il nuovo governo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Share

Con l'avvicinarsi delle politiche per l'elezione dei deputati e del governo si ripete il tradizionale teatrino televisivo e di poster pieno di buoni propositi e di promesse elettorali. Con qualche perplessità ho voluto scrivere nel blog aziendale di argomenti "off topic" che non sono del tutto pertinenti con le sue finalità, ma questa volta sono troppe le ferite che portiamo addosso che vale la pena di dire cio che si pensa anche utilizzando uno strumento di lavoro.

Chi si è occupato negli ultimi anni di energie rinnovabili ha potuto verificare sulla propria pelle l'incapacità della stessa classe politica che si ripropone di governare, a gestire una strategia energetica voluta dalla UE per tentare di limitare l'importazione di energia e far fronte ai rischi ambientali. 
A questa si aggiungono veri e propri attacchi alle economie aziendali portati da un governo che in campo economico ha avuto un comportamento che è stato una via di mezzo tra un auditor bancario e un curatore fallimentare , precisando che tra queste due figure ha prevalso il secondo.

E' oramai pensiero comune nella nostra azienda quella di voler dare un segnale netto sulla necessità di cambiamento senza tuttavia trovare un interlocutore convincente.

La destra è una caricatura della cultura liberale di cui vorrebbe essere rappresentante (ad eccezione di Oscar Giannino) e la sinistra è geneticamente presente nel tumore che ha colpito tutti i livello dello stato e delle aziende ad esso collegato. Dispiace dire che molti dei loro principali esponenti sono colpevoli diretti ed indietti del tracollo del paese e pertanto non possono essere ancora una volta i nostri delegati. Chi vive la vita di impresa sa che i comitati di affari di entrambi gli schieramenti si stanno pteparando alla ripartizione della stessa torta che li ha alimentati da sempre. E' tempo di fare i cittadini,  di pensare a un paese che non sia più basato su una distruttiva contrapposizione tra i suoi cittadini. Un movmento a 5 stelle si è fatto strada nella rete e secondo noi vale la pena provare.


( 1 Vote )
 

Ven

18

Gen

Conto energia termico: app per il calcolo degli incentivi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Share

Allora .. ora non ci sono più scuse per non intervenire nelle nostre case. Lo stato riconosce degli incentivi per tutti quegli interventi che vanno a efficientare energicamente gli edifici, gli uffici, le scuole ecc...
Noi di energy_expert abbiamo la nostra parte per favorire la diffusione di questi interventi nel territorio nazionale facilitandone la lettura della convenienza economica, della redditività degli interventi. 
Abbiamo quindi lavorato sodo molte settimane per metere a punto e rendere disponibile gratuitamente una app, su sistema operativo Android, in grado di calcolare gli incentivi per tutti gli interventi previsti dal decreto.  
Ricordo che gli incentivi saranno commisurati all'energia termica prodotta con fonti rinnovabili o con sistemi a gas ad alta efficienza energetica ma anche retribuirà diagnosi energetiche, isolamenti termici degli edifici e schermature solari.
In sintesi gli interventi incentivati saranno i seguenti:
- pompe di calore elettriche e a gas,
- caldaie/termocamini alimentate a biomassa,
- isolamento termico delle pareti degli edifici compresi gli infissi,
- solare termico anche a concentrazione per acs/riscaldamento o solar cooling,
- diagnosi energetiche,
- scaldacqua a pompa di calore,
- caldaia a condensazione
- schermature solari

Siamo disponibile a chiunque voglia intervenire sul proprio immobile per ridurre i costi e l'impatto sull'ambiente senza intaccare irrimediabilmente i propri capitali.
Buon ... calcolo.

QR Code generator

Attachments:
Download this file (conto_energia_termico_2013.apk)conto_energia_termico_2013.apk[App Android: Conto energia termico - Calcolo degli incentivi ]2546 Kb

( 4 Votes )
 
« InizioPrec.123456Succ.Fine »

Pagina 2 di 6

energyexpert aderisce a:

european_solar_days

 

Calendario dei post

< Maggio 2019 >
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Ultimi commenti

  • Ciao Luigi, purtroppo no. Leggi ancora...
    29.01.13 11:55
    da: energyexpert_team
  • Ciao avete anjche l'app per iphone???? Leggi ancora...
    29.01.13 11:18
    da: luigi
  • Grazie per l'ottima app. Siete grandi ragazzi Leggi ancora...
    04.01.13 16:14
    da: Andrea
  • L'interfaccia deve essere conforme alle specifiche contenute nella CEI 0-21. Fino al 31 dicembre questa confo... Leggi ancora...
    29.08.12 09:20
    da: Sara
  • buongiorno, sapete dirmi se l'interfaccia richiede gia' ora una certificazione, da azienda abilitata diversa d... Leggi ancora...
    28.08.12 20:13
    da: giorgio
  • Enel ha tutto il diritto di proporre soluzioni che vadano incontro alle proprie oggettive difficoltà nella ges... Leggi ancora...
    05.06.12 10:29
    da: Francesco G.
  • Sono pienamente d'accordo con la Vostra protesta. Anche la ditta dove io lavoro come tecnico la Eurobox Impian... Leggi ancora...
    18.05.12 07:08
    da: Michele Silletti
  • Allego link con intervista ove viene confermato quanto dici: https://www.c6.tv/video/11475-tagli-alle-energie-r... Leggi ancora...
    12.04.12 17:56
    da: Alessio
  • Me la smetto Marco, ma solo dopo aver replicato al tuo commento che è una voce delle tante che con tali motiv... Leggi ancora...
    11.03.12 22:49
    da: Administrator
  • Il certificato energetico è tra tutti i documenti burocratici il più utile tra quelli partoriti dai nostri gov... Leggi ancora...
    09.03.12 13:22
    da: Edi
RSS

Top posters

  • admin
    3 (--1)
  • Sara
    2 (+1)
  • Alessandro
    1 (0)
  • luca
    1 (--2)
  • energyexpert_team
    1 (0)


l'Azienda

Richiedi A.P.E.

Cosa facciamo

Risorse del sito

Contattaci


Tutti i diritti riservati - energy_expert - Roma 2007-2011.