Cerca nel sito

Banner
Banner
Ecobonus 2018: le novità dalla Finanziaria 2018 e tabella riassuntiva PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Share

In questo articolo tratteremo le principali novità introdotte in tema di agevolazioni per l’efficienza energetica (ecobonus) e le misure confermate. Come sempre la fonte è l'ENEA dove si possono eventuaolmente trovare ulteriori approfondimenti soprattutto per gli addetti ai lavori.

Quelle che seguono sono le agevolazioni confemate con l'ECOBONUS 2018:

  1. detrazioni fiscali al 65% (in 10 quote annuali) l’aliquota per:
    • interventi di coibentazione delle pareti e dei solai,
    • pompe di calore,
    • sistemi di building automation,
    • collettori solari per produzione di acqua calda,
    • scaldacqua a pompa di calore,
    • generatori ibridi, cioè costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro, 
    • Caldaie a condensazione purchè in abbinamento a sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02. In caso contraio la detrazione è del 50%.

  2. detrazioni fiscali al 70% e al 75%  (in 10 quote annuali) per:
    • gli interventi di tipo condominiale per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.
      Qualora gli stessi interventi siano realizzati in edifici situati all'interno delle zone sismiche 1, 2 o 3 e siano finalizzati anche alla riduzione del rischio sismico determinando il passaggio a una classe di rischio inferiore, è prevista una detrazione dell’80%.
      Con la riduzione del rischio sismico di 2 o più classi  la detrazione prevista sale all’85%. In questo caso il  limite massimo di spesa detraibile, è pari a 136.000 euro, per ogni unità immobiliare di cui è composto l’edificio.

Scende invece la detrazione fiscale dal 65% al 50% per i seguenti interventi:

    • interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi,
    • schermature solari,
    • caldaie a biomassa,
    • caldaie a condensazione, che sono ammesse purché siano di classe A come previsto dal regolamento (UE) n.18/2013. Attenzione Le caldaie a condensazione possono, tuttavia, accedere alle detrazioni del 65% nel caso sopra riportato.

Attenzione, è prevista tra breve la pubblicazione di appositi decreti attuativi riguardanti le procedure e i requisiti tecnici dei prodotti per l'accesso all'ECOBONUS.

tabella-sintesi-ECOBONUS


( 1 Vote )
 

energyexpert aderisce a:

european_solar_days

 


l'Azienda

Richiedi A.P.E.

Cosa facciamo

Risorse del sito

Contattaci


Tutti i diritti riservati - energy_expert - Roma 2007-2011.